Il Casale delle Mimose è situato all’interno di un complesso di antichi casali, tipico della campagna romana. La struttura risale ai primi anni dello scorso secolo e apparteneva a signori locali, i Conti di Monteguarnieri. La proprietà, allora ancora indivisa, comprendeva un torrione (la casa padronale) con 5000 mq di pineta, 200mq di magazzini del grano, 200 mq di stalle. I terreni di pertinenza si estendevano per circa venti ettari della campagna circostante, coltivati a grano, uliveto e alberi da frutto, ma impiegati anche per il pascolo delle pecore.


Già prima della seconda guerra mondiale il casale e i terreni erano caduti in abbandono; negli anni Settanta la proprietà è stata venduta dagli ultimi eredi a un costruttore romano che l’ha completamente ristrutturata, dividendola in tre grandi porzioni, rilevate ciascuna da un diverso proprietario: la casa padronale con annessa la pineta, le stalle, e i magazzini del grano, con annesse ampie porzioni di parco (l’attuale Casale delle Mimose). Anche il terreno circostante è stato diviso in tre grandi lotti, ceduti poi in usufrutto ad agricoltori locali.


Il Casale delle Mimose era quindi l’antico granaio della proprietà, e ne conserva la tipica struttura: una costruzione lunga e stretta, su di un unico livello, luminosissima e ariosa, che si articola come una grande L intorno al cortile centrale (circa 500mq), orientato a mezzogiorno. Il versante opposto del casale, orientato su nord, est ed ovest, si apre sul parco di 1500mq dominato, fra le altre piante, da un imponente pino e da un folto gruppo di mimose. Il parco si apre poi sulla campagna circostante, fitta di pini, di ulivi e di alberi da frutto.

Dove Siamo
Cosa Fare
Il Monolocale
Il Bilocale
Contattaci per ogni informazione
I nostri Links
Progettazione e Realizzazione: Ludovica Merighi